5 x Mille

Visualizza Esempio

Il Reparto

La Terapia Intensiva Pediatrica del Policlinico Universitario Agostino Gemelli nasce nel 1992.......

Leggi ancora

Eventi

Stampa
PDF
16
Nov

Rassegna Stampa Evento del 21 Novembre

Scritto da Administrator on 16 Novembre 2011.

 

POLICLINICO L'INIZIATIVA DEI GENITORI CHE HANNO «VISSUTO» I CORRIDOI DEL REPARTO DI TERAPIA INTENSIVA PEDIATRICA

I papà raccolgono fondi per i bimbi del Gemelli
Servono 30 mila euro per comprare un macchinario che aiuterà i ragazzi in coma

Sono i medici e gli infermieri che ogni giorno lavorano su ogni «bip» del reparto di Terapia intensiva pediatrica del Policlinico Gemelli. Salvano le vite di bambini e ragazzi. Operando con professionalità e amore. È grazie ai loro visi che i genitori di quei giovani trovano un raggio di speranza nella disperazione. Mamme e papà che vedono i propri figli tornare ad aprire gli occhi, a camminare, a correre non possono che commuoversi, scrivendo lettere di ringraziamento per ricordare i giorni passati lenti su una sedia in attesa di un miglioramento. Il professor Giorgio Conti, primario del reparto da tre anni, racconta di decine di lettere inviate dai genitori. Una valanga di «grazie». Ce n'è una, firmata «una mamma», che conclude così: «Oltre a dirvi grazie per tutto quello che avete fatto, e per quello che fate ogni giorno, voi siete speranza, professionalità, siete amore». Il professor Conti si emoziona a rileggerle. «Il nostro è un reparto speciale - racconta - ma tutte le mamme e i papà che passano di qui restano con un ricordo "positivo"». Anche perché su 600 ricoveri l'anno, il 97 per cento dei casi hanno un lieto fine. Nelle stanze di Terapia intensiva pediatrica gli otto medici (per otto posti letto) e i trenta infermieri lavorano su decine di patalogie. Dai traumi, soprattutto cranici, alle grandi ustioni, passando per la neurochirurgia. «Il nostro reparto - ricorda il primario - può contare su almeno due caratteristiche uniche in Italia. La prima è avere una equipe mista tra pediatri e anestesisti rianimatori. La seconda è essere una terapia intensiva aperta». Nel senso che si lavora con i genitori dei bambini all'interno del reparto. Proprio questa unione ha spinto i genitori a creare l'associazione «Amici della Terapia Intensiva Pediatrica del Policlinico Gemelli». Dopo aver ricevuto tanto aiuto da medici e infermieri, qualcosa vogliono restituire a loro e a tutti i ragazzi che dovranno passare per quel reparto. In queste ore stanno raccogliendo 30 mila euro per aiutare a curare i bimbi in coma. 30 mila euro per acquistare uno speciale macchinario. Un apparecchio per il monitoraggio neurofisiologico. Lunedì sera, alle ore 20, al Teatro Gesù e Maria di Corso Francia 134, i genitori si riuniranno per una serata di beneficienza in aiuto dei bimbi in coma al Gemelli. Presenteranno la serata Antonella Clerici e Ricky Tognazzi. Tutti sono invitati a dare un sostegno ai piccoli che ogni giorno lottano per la vita nei corridoi del Gemelli.

 

Pediatria al Gemelli, lo spettacolo
con Antonella Clerici e Ricky Tognazzi

Il 21 Novembre a Roma l'Atip (Associazione amici del reparto di Terapia intensiva pediatrica) raccoglie fondi per acquistare un macchinario per il monitoraggio neurofisiologico, utile per la diagnosi pediatrica in stato di coma. La cifra necessaria è di 30 mila euro

 

ROMA - Dal 1992 la Terapia intensiva pediatrica del Policlinico universitario Agostino Gemelli ospita piccoli e piccolissimi pazienti con gravi traumi e patologie del sistema nervoso centrale. Negli anni, il centro è diventato un polo d'eccellenza e di riferimento su tutto il  territorio italiano. La gravità dei traumi e delle patologie cerebrali trattate o lo stato di coma farmacologico cui spesso sono sottoposti i pazienti del Gemelli richiedono l'utilizzo di sofisticate e costose macchine per la diagnosi. I genitori dei bambini hanno quindi deciso di unire le proprie forze e fondare la Atip (Associazione amici del reparto di Terapia intensiva pediatrica), una Onlus che ha l'obiettivo di raccogliere fondi per acquistare attrezzature mediche di tecnologia avanzata, fondamentali per la cura dei piccoli pazienti.

Il prossimo 21 novembre alle 20.00, al Teatro "Gesù e Maria" in C. so di Francia n.134 a Roma, l'associazione organizza la sua prima serata di beneficenza con l'obiettivo di acquistare un dispositivo per il monitoraggio neurofisiologico. La macchina da acquistare è attualmente il metodo più avanzato per valutare la funzione cerebrale in bambini in stato di coma ed ha un costo di 30 mila euro. L'apparecchio permette di seguire con attenzione ed affidabilità la funzione del cervello nel suo insieme e di controllare le funzioni vitali della cellula nervosa cerebrale nel momento più acuto di danno. Questo tipo di monitoraggio aiuta nella scelta trattamento farmacologico più appropriato segnalando tempestivamente anomalie della  funzione neuronale.

Madrina della serata sarà Antonella Clerici che presenterà il Concerto dell'orchestra "Felix Arts" e la Corale "Mirabilis Concentus", con la direzione artistica di Sonia Costantini e la partecipazione straordinaria del sostenitore della Atip Ricky Tognazzi che leggerà una toccante "lettera-verità" scritta dal papà di una bimba curata nella Terapia intensiva dell'ospedale.
L'ingresso è aperto a tutti e la sottoscrizione libera. Per contributi e informazioni: Atip Onlus 1

(REPUBBLICA)

 

 

Roma, serata di beneficienza ATIP: un aiuto per i bimbi malati del Gemelli

L’importanza di esserci, l’importanza di poter fare la differenza perché quando si parla di bambini tutti noi siamo coinvolti direttamente o indirettamente. Ma quando un bambino soffre, soprattutto se in ospedale, è li che il nostro cuore pur stringendosi per il dolore deve diventare più grande in una sorta di “effetto paradosso” e deve donare. Ci sono persone straordinarie che dedicano tutto loro stessi affinché dei “piccoli miracoli” siano possibili per quei bambini meno fortunati. E’ questo il caso dell’ATIP Onlus “L’Associazione Amici della Terapia Intensiva Pediatrica del Policlinico Universitario Agostino Gemelli” che il prossimo 21 novembre alle ore 20.00, presso il Teatro “Gesù e Maria” in C.so di Francia n.134 a Roma, terrà la prima serata di beneficenza da loro promossa con l’obiettivo di raccogliere i fondi necessari per l’acquisto di un dispositivo per il monitoraggio neurofisiologico che attualmente rappresenta la metodica più avanzata per valutare la funzione celebrale in bambini che, o per la gravità del trauma, della patologia o per la sedazione farmacologica , non sono valutabili clinicamente. La terapia intensiva del Policlinico Universitario Agostino Gemelli è in prima linea nel trattamento dei pazienti pediatrici con gravi traumi e patologie del Sistema Nervoso Centrale e rappresenta un polo d’eccellenza e di riferimento sul territorio italiano. Purtroppo la carenza di fondi non sempre consente di implementare le tecnologie di ultima generazione in grado di consentire al personale medico di prendersi cura dei piccoli pazienti nel migliore dei modi. E’ per questo che grazie a tale serata vuole sensibilizzare e al tempo stesso raccogliere fondi; affinché si possano acquistare strumentazioni tecnologicamente avanzate per la cura dei piccoli pazienti. Madrina della serata sarà Antonella Clerici che presenterà il Concerto dell’orchestra “Felix Arts” e la Corale “Mirabilis Concentus”, con la direzione artistica di Sonia Costantini e con la partecipazione straordinaria di Ricky Tognazzi in qualità di sostenitore della ATIP Onlus.

Andrea Lupoli (Le Novae)

 

SANITA':GEMELLI;LUNEDI' SERATA BENEFICENZA PER BIMBI IN COMA
(ANSA) - ROMA, 18 NOV - I genitori dei bambini curati presso
la Terapia intensiva pediatrica del Policlinico Agostino Gemelli
hanno deciso di unire le proprie forze e fondare Atip Onlus con
l'obiettivo di raccogliere fondi destinati all'acquisto di
tecnologie avanzate fondamentali per la cura dei piccoli
pazienti.
Con l'obiettivo di raccogliere 30 mila euro, il prossimo 21
novembre alle 20, presso il Teatro 'Gesu' e Maria' in Corso
Francia a Roma, si terra' la prima serata di beneficenza per
acquistare un dispositivo per il monitoraggio neurofisiologico
che attualmente rappresenta la metodica piu' avanzata per
valutare la funzione celebrale in bambini che, o per la gravita'
del trauma, della patologia o per la sedazione farmacologica,
non sono valutabili clinicamente.
La terapia intensiva del Policlinico Universitario Agostino
Gemelli e' in prima linea nel trattamento dei pazienti
pediatrici con gravi traumi e patologie del sistema nervoso
centrale e rappresenta un polo d'eccellenza e di riferimento sul
territorio italiano. Purtroppo la carenza di fondi non sempre
consente di acquistare le tecnologie di ultima generazione in
grado di consentire al personale medico di prendersi cura dei
piccoli pazienti nel migliore dei modi.
Madrina della serata di beneficenza sara' Antonella Clerici
che presentera' il Concerto dell'orchestra 'Felix Arts' e la
corale 'Mirabilis Concentus', con la direzione artistica di
Sonia Costantini e con la partecipazione straordinaria di Ricky
Tognazzi in qualita' di sostenitore della Atip Onlus che
leggera' una lettera-verita' scritta da un genitore di una bimba
curata presso la Terapia intensiva dell'ospedale.(ANSA).

SERATA DI BENEFICIENZA A ROMA PER I BIMBI IN COMA DEL GEMELLI

Servono 30mila euro per l'acquisto di un apparecchio di monitoraggio neurofisiologico. Verranno raccolti il 21 novembre in una serata di beneficienza a Roma

SERATA DI BENEFICIENZA A ROMA PER I BIMBI IN COMA DEL GEMELLIRoma, Policlinico Gemelli. Chi non c'è passato non lo sa, ma, dietro le porte di quel corridoio accanto al Pronto Soccorso si vivono ore di dolore indescrivibile, momenti di speranza e attimi di intensa felicità. E spesso, sono le macchine, che vedono in pochi, ad aiutare il personale sanitario a restituire la vita ai bambini in coma lì ricoverati. La ATIP, vvero, Associazione amici del reparto di Terapia intensiva Pediatrica, è una ONLUS che si è prefissa il compito di acquistare un apparecchio per il monitoraggio neurofisiologico, 'uno strumento ideale per la funzione cerebrale nei bambini che, o per la gravità del trauma e/o della patologia cerebrale o per la sedazione farmacologica non sono valutabili clinicamente'. Servono 30mila euro che verranno raccolti il 21 novembre in una serata di beneficienza con Antonella Clerici e Ricky Tognazzi, alle ore 20 presso il Teatro Gesù e Maria C.so di Francia 134, Roma. L'ingresso è aperto a tutti a sottoscrizione libera. Per contributi e informazioni: Associazione amici del reparto di terapia intensiva del Policlinico universitario Agostino Gemelli Onlus Via Nicolò Tartaglia 11, 00197 Roma Codice Fiscale 97650720580 IBAN: IT46R0572803209671570789439 Banca Popolare di Vicenza Ag, Rm1 CC 671/789439http://www.atiponlus.it/Facebook: ATIPONLUS

(TG LA7)

 

Lettere dei Genitori

INFO@ATIPONLUS.IT - informazione sulla nostra Onlus

EVENTI@ATIPONLUS.IT - Organizzazione e gestione eventi

TESORIERE@ATIPONLUS.IT - Amministrazione e donazioni

Associazione Amici della Terapia Intensiva Pediatrica del Policlinico Universitario Agostino Gemelli

Sede Legale :Viale Mazzini n.11 Roma - 00197

Codice Fiscale 97650720580 - IBAN IT27T0306903287100000004154